Contenuto

Il Piano Formativo 2013 - 2015

satellite

- Approvato nel Piano Programmatico 2013/15 con Delibera Assemblea Soci n. 3 del 25/06/13 -

 

  1.  Premessa

Le linee formative individuate per il triennio 2013 – 2015 tengono conto dei seguenti elementi:

- le situazioni oggettive che caratterizzano l’attuale assetto istituzionale/organizzativo dell’ASP:

  1. oscadenza del Consiglio di Amministrazione e del Direttore il 30/06/2013
  2. oi contratti di servizio con i comuni soci, scaduti il 31/12/2012, sono stati prorogati per un anno
  3. oincertezza normativa rispetto alla natura giuridica e al futuro delle ASP
  4. ogestione della fase transitoria dell’accreditamento per i servizi relativi ad anziani e disabili ex L.R. 02/2003;

- gli obiettivi assegnati alla Direzione, dal Consiglio di Amministrazione per l’anno 2012 e sino alla scadenza del suo mandato (conseguenti alla Delibera della Giunta del Comune di Ravenna del 24/07/2012 prot. 86146);

- gli obiettivi che il Direttore, in esito a questi, ha assegnato ai titolari di Posizione organizzativa (Determina n. 58 del 17/09/2012);

- gli indirizzi strategici che la Direzione dell’Ente ha individuato per l’anno 2013 (Determinazione Dirigenziale n. 8 bis dell’11.01.2013) ovvero:

° razionalizzazione dei costi: dove si può fare con meno

° miglioramento organizzativo con l’individuazione di azioni di miglioramento e efficentamento nell’uso delle risorse.


  1.  Principali linee Formative

Con questi elementi di premessa le linee formative individuate per il triennio (e riferite sia al settore amministrativo che a quello sociale) sono le seguenti:

  1. Supporto al Percorso di sviluppo organizzativo e di efficientamento dell’Ente
  2. Formazione/aggiornamenti su nuovi adempimenti di legge, strumenti e procedure
  3. Percorsi formativi in integrazione con l’Ausl su metodologie e strumenti di sistema
  4. formazione di tipo specialistico
  5. Formazione sui luoghi di lavoro (D.Lgl 81/2008)

  • La prima linea formativa fa riferimento alla necessità dell’Azienda di individuare azioni di miglioramento e efficentamento nell’uso delle risorse, attraverso il censimento delle attività e dei procedimenti  amministrativi per ciascun servizio/ambito/settore e l’individuazione degli  indicatori di attività/volumi per ciascuna articolazione organizzativa dell’Ente.

  • La seconda linea formativa ha l’obiettivo di supportare il settore amministrativo – finanziario con aggiornamenti costanti, indispensabili per operare all’interno di un assetto normativo e legislativo in continuo mutamento.

  • La terza linea formativa nasce dall’esigenza di rafforzare l’integrazione socio-sanitaria attraverso la sperimentazione/implementazione di strumenti e metodologie da mettere in campo, sia dai professionisti della sanità che del sociale; soprattutto a fronte di casistica ad alta complessità.

  • La quarta linea formativa è caratterizzata dallo sviluppo di attività formative di tipo tecnico-specialistico e fa riferimento in specifico a quanto attiene alle seguenti aree/ambiti: area amministrativa – ambito non autosufficienza –integrazione e promozione sociale - sviluppo comunitario, famiglie, minori – integrazione scuola, sociale–sanitario in ambito educativo.

Va precisato che i momenti formativi di tipo specialistico - alla luce delle linee di indirizzo sopra esplicitate e all’orientamento di formare Operatori Sociali con competenze sempre più polivalenti e trasversali - vanno di volta in volta valutati e orientati alla massima integrazione intersettoriale e intra-interprofessionale; si privilegeranno quindi quelle opportunità formative che costituiscono punti di intreccio e connessione tra aree e settori con competenze comuni e/o affini.

  • La quinta linea formativa riguarda quella formazione obbligatoria per tutti i dipendenti dettata dal D. Lgl. 81 del 2008 - “Salite e sicurezza nei luoghi di lavoro”. L’obiettivo consiste da una parte, nel fornire ai dipendenti strumenti per fronteggiare situazioni di pericolo e dall’altra, per promuovere il benessere aziendale a contrasto dello stress da lavoro correlato.

Come in precedenza, il piano della formazione 2011 – 2013 si sviluppa e realizza attraverso due modalità: la formazione interna e la formazione esterna.

Si intende per formazione interna la partecipazione dei dipendenti ad attività formative organizzate direttamente dal Servizio Formazione dell’Azienda, e svolte all’interno del territorio di competenza, con professionalità interne all’Azienda medesima, e/o con il supporto e la collaborazione di esperti esterni.

Per formazione esterna si intende la partecipazione dei singoli dipendenti ad attività formative (seminari, convegni, giornate di studio …) organizzate da altri Enti o agenzie formative e svolte presso sedi esterne all’Azienda.

 

 

Scheda Attività Formative

n.

  1. CONTENUTI
  2. OBIETTIVI
 

DESTINATARI

TEMPI

In collab. con

Linea Formativa: Supporto al Percorso di sviluppo organizzativo e di efficientamento dell’Ente

Officina del Welfare: un’agenda

per le politiche di Welfare del futuro. Ciclo di seminari

Direttore e Presidente

+ Resp. A.T. / Ambito

10 gg. a scansione mensile

Regione E.R.

Seminari e gruppi di lavoro su:

Approfondire, a livello di sistema, tematiche oggetto della convenzione

Regione – ANCI

Direttore e Presidente

maggio 2013 febbraio 2014

ANCI Regione

Servizi sociali territoriali

3 gg.

Forme aziendali pubbliche

 

 

2 gg.

Valutazione sostenibilità 

 

 

9 gg.

LEPS

 

 

11 gg.

Percorso di Formazione – intervento – azione per lo sviluppo organizzativo dell’ASP.

Supportare il percorso di miglioramento organizzativo dell’Azienda

I dirigenti e P.O. area amm. e sociale

Ott. 2012 – dicembre 2013

Maggioli Formazione (ing. Negro)

Incontri informativi/formativi su offerta dei servizi al cittadino sia interni che esterni all’Azienda

 

Tenere aggiornati gli operatori di sportello sociale per una corretta ed esaustiva informazione al cittadino

Operatori degli Sportelli Sociali territoriali

Moduli di

2/4 ore ripetuti al bisogno

organizzata e gestita da personale interno

Linea Formativa: Formazione/aggiornamenti su nuovi adempimenti di legge, strumenti e procedure

 

Formazione su adempimenti di legge, procedure, strumenti l’operatività in capo al settore Amministrativo- finanziario

Supportare l’operatività in capo al settore amministrativo e finanziario con aggiornamenti costanti

Operatori del settore

10 gg. a scansione mensile

Osservatorio appalti Modena

 

Formazione su nuove procedure amministrative e/o specifiche esigenze interne (protocollo, predisposizione atti, etc. etc.)

Formare /aggiornare   gli operatori su nuove disposizioni di legge e o specifiche modalità operative

Operatori settore amministrativo finanziario

Moduli di 2-4 ore ripetuti al bisogno

organizzata e gestita da personale interno

 

Formazione inerente il D.L. n. 33 del 14.04.13

Acquisire competenze in materia di “Amm. trasparente”

Operatori settore amm. finanziario

In corso di definizione

Comune di Ravenna

 

Adozione sistema qualità

Adottare il sistema di qualità nelle strutture per anziani a gestione diretta

Coordinatori e tutti gli op. delle SGD

In corso di definizione

Da individuare

 

Formazione inerente l’accreditamento dei servizi per anziani e disabili, ex DGR 514/2009

Implementare competenze su accreditamento per la gestione diretta strutture per anziani, per le funzioni di monitoraggio e controllo

Coordinatori di struttura, RAA,

operatori degli ambiti

In corso di definizione

Da individuare

Linea Formativa: Percorsi formativi in integrazione con l’Ausl su metodologie e strumenti di sistema

 

 

Formazione   inerente i seguenti percorsi:

implementare nuovi strumenti e metodologie a sostegno dell’integrazione socio-sanitaria

Assistenti sociali aree territoriali

maggio2013 a maggio 2014

AUSL

 

Network Manager in continuità

8 Ass. Sociali T.

3 mezze gg.

AUSL

 

Network Manager nuova edizione (minori – disagio adulto

5 Ass. Sociali T.

4 mezze gg.

AUSL

 

Network Manager nuova edizione (non autosufficienza )

4 Assistenti Sociali T.

4 mezze gg.

AUSL

 

Disabilità intellettive

4 Assistenti Sociali T.

Da definire

AUSL

 

Progetto “Esordi”: supervisione su casistica

Ass. Sociali   T. resp. casi + 1 resp. ambito

1 incontro al mese di 2/3 ore

AUSL

 

Abuso e maltrattamento a minori (in continuità anni passati)

Fornire aggiornamenti periodici

4/5 Assistenti Sociali T.

4 giornate nel corso dell’anno

Gruppo di lavoro Provincia e AUSL

 

Formazione su tematiche inerenti affido e adozione di minori

Fornire aggiornamenti periodici

Assistenti sociali territoriali

Gruppo di lavoro

Provincia e AUSL

Linea Formativa: formazione di tipo specialistico

 

 

Seminario sui Servizi inerenti la disabilità minori e adulti (Casetti e Zagnoli)

Fornire informazioni e conoscenze sull’offerta dei servizi e sulle modalità di gestione dei medesimi da parte della cooperazione

Operatori aree territoriali

da definire

Cooperative di servizio

 

Formazione inerente l’ISEE (Donati)

Acquisire maggiori elementi per rivedere il Regolamento di Assistenza Economica

Gruppo ristretto

Da definire

Da individuare

 

Percorso formativo trasversale sulla sicurezza e tutela degli operatori sociali (Malagola)

Fornire strumenti e modalità operative atte a prevenire, contenere, affrontare episodi di aggressività da parte di utenti

Da definire

 

Da individuare

Linea Formativa: Formazione sui luoghi di lavoro (D.Lgl 81/2008

 

 

Interventi formativi per la promozione del benessere aziendale e il contrasto allo stress da lavoro correlato e il disagio psico-sociale negli ambienti di lavoro

Acquisire strumenti per la promozione del benessere aziendale

Dirigenti, responsabili e tutti i dipendenti

Da definire

 

Da individuare

 

Corso di formazione generale

Fornire informazioni inerenti la legislazione in materia di sicurezza e rischi sul luogo di lavoro

Tutti i dipendenti

6 moduli di

2 ore

(anche

e-learning)

Ditta

Com-Metodi

 

Corso di formazione specifica basso rischio per amministrativi

Fornire informazioni sul corretto uso di videoterminali

Operatori che utilizzano videoterminali

2 moduli di

2 ore

 

Corso di formazione

preposti

Fornire informazioni specifiche per il ruolo di preposti

Preposti

modulo di 8 ore

(anche

e-learning)

 

Corso per dirigenti

Fornire informazioni specifiche per il ruolo di dirigenti

Dirigenti

modulo di 16 ore

(anche

e-learning)

 

Corso Antincendio alto rischi + simulata pratica

Tutti gli Operatori

Modulo da 8 ore

 

Corso primo soccorso

Fornire informazioni per primo soccorso

Operatori CRA

modulo da 12 ore

 

 

 

 

 

Visibile anche su www.cdi.ra.it - sezione formazione -

 

Bacheca

Orientarsi a Ravenna

"Il Volontariato ti accende" è il titolo dell'opuscolo informativo curato dal Comitato Cittadino antidroga rivolto a chi momentaneamente si trova in grave difficoltà.

Bonus bebè

Le famiglie con un Isee al di sotto dei 25 mila euro potranno richiedere il bons per i nuovi nati dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2017.

Carta bianca

Il Comune di Ravenna, tramite l'Assessorato alle Politiche Sociali, promuove Il progetto "Carta Bianca" tessera gratuita per persone con disabilità

Video

Ravenna città accogliente: l'affido familiare per il cittadino di domani

Guarda il video

Prendi un bambino per mano



Guarda il video
 

Collegamenti esterni

Istituzioni partners
Per i nostri documenti in formato digitale usate Acrobat Reader e Microsoft Office Reader
 

©2011 Azienda Servizi alla Persona Ravenna Cervia Russi | Accessibilità

Comune di Ravenna Comune di Cervia Comune di Russi Provincia di Ravenna Regione Emilia-Romagna Azienda Unità Sanitaria Locale di Ravenna Qualità Sociale Emilia-Romagna Sociale Vai sul sito Adobe e scarica Adobe Reader per leggere i documenti in formato PDF Vai sul sito Microsoft e scarica Microsoft Reader per leggere i documenti in formato DOC Vai sul sito Adobe e scarica Adobe Reader per leggere i documenti in formato PDF Vai sul sito Microsoft e scarica Microsoft Reader per leggere i documenti in formato DOC